Tag

, ,

Mercoledì 31 agosto 2011 si festeggia il “Capodanno bizantino”ad Amalfi.

Dopo tre anni durante i quali la manifestazione era stata sospesa, l’assessorato al turismo e alla cultura del comune di Amalfi ha annunciato il ritorno in grande stile della rievocazione storica in costume che si terrà nella notte tra mercoledì 31agosto e giovedì 1 settembre, giorno preciso in cui ricade la celebrazione del Capodanno bizantino.

Più di mille anni fa Amalfi infatti viveva uno dei suoi periodi più floridi e felici in cui acquistava forza politica ed economica, soprattutto grazie alle figure dei duchi che si alternavano alla guida della Repubblica Marinara e ai quali il titolo veniva conferito proprio il primo settembre, giorno che coincideva con l’inizio dell’anno bizantino.

La Repubblica di Amalfi, costituitasi nell’839, venne, infatti, dapprima retta da conti (comites) eletti annualmente il 1° settembre; poi (dal 957) da duchi (duces), che associarono al potere il figlio primogenito, trasformando la repubblica in un ducato ereditario; infine, dopo la conquista normanna (1131) da magistrati di nomina regia (strategoti).

L’investitura del Duca aveva luogo nell’atrio della chiesa palatina di San Salvatore de Birecto di Atrani con la consegna della clamide e del berretto, simbolo del potere ducale. Nel cortile del San Salvatore avveniva anche, nel periodo preducale, l’investitura dei comites e successivamente, in età angioina, si riunivano i Parlamenti costituiti dal 1266 dai sindaci delle città costiere annualmente eletti.

All’investitura, proclamata in latino medievale dall’Arcivescovo di Amalfi fa seguito il corteo nuziale, composto da oltre 90 figuranti nei costumi originale realizzati nel 1950 dal prof. Roberto Scielzo.

Organizzata in collaborazione con il comune di Atrani, ideata e creata dal prof. Giuseppe Gargano, responsabile culturale dell’iniziativa, la manifestazione vuole  rievocare l’investitura dei duchi riproponendo le vicende tipiche del periodo e festeggiando l’evento antico ai giorni nostri, partendo da mercoledì 31 agosto in cui si inaugurerà la due giorni di festa con l’incontro “I fasti di Amalfi.

La serata sarà inoltre animata dal concerto dei Sinestra Folk Sound e dal Festival del Teatro di strada e dell’arte girovaga “Al Hurriya”, e proseguirà fino a notte fonda con un’edizione speciale dell’Amalfi By Night che giungerà fino a Valle dei Mulini.

Musei e i negozi della città di Amalfi, inoltre, resteranno aperti fino alle 2, così come i ristoranti, che proporranno menù tipici per tutta la notte. Straordinario preludio all’evento principale di giovedì 1 settembre in cui, attraverso la rievocazione de lcorteo storico che da Atrani scenderà ad Amalfi, potranno rivivere i fasti e gli splendori dell’antica repubblica marinara.

Ricordiamo che Amalfi è situata a 5 chilometri dalla nostra struttura, ed è raggiungibile tramite autobus di linea SITA (direzione AMALFI) o traghetti; per maggiori informazioni sui mezzi per raggiungere Amalfi da Minori clicca qui.

Fonti: Comune di AmalfiIl Vescovado, Summersky, Salernotoday

 

 

Un video su Amalfi e la divina costiera amalfitana: